Apparati Centrali elettrici
lavori di manutenzione (riparazione) ai segnali
ed al blocco elettrico

I contenuti di questa pagina sono aggiornati al 16.11.2008.

 

Introduzione

Quanto segue fa riferimento agli impianti muniti di deviatoi a mano o di apparati centrali escluso gli ACC per i quali si rimanda ad apposita pagina.

I lavori di manutenzione/riparazione di un deviatoio possono avvenire:

  1. in regime di interruzione di binario;

  2. solo negli apparati ACC, in regime di accordi verbali non registrati con l'uso della funzione di "Esclusione Stabilizzata" (ESIS);

  3. "senza alcuna formalità";

  4. previi accordi verbali in caso di sostituzione periodica delle lampade dei segnali luminosi;

  5. in regime di modulo M.45 (emissione di apposito modulo da parte dell'Agente della Manutenzione).

 

 

Lavori in regime di interruzione di binario

Le norme per tale procedura sono emanate localmente da ciascuna Direzione Compartimentale (nella rete FS/RFI attualmente esistono 15 Direzioni Compartimentali). In generale i tratti di binario comprendenti i deviatoi da sottoporre a manutenzione/riparazione vengono interrotti alla circolazione fino al termine dei lavori. Durante l'interruzione non possono circolare treni o manovre. Di solito per lavorare ad un segnale occorre interrompere il tratto di binario di stazione o il binario di linea che porta verso tale segnale ovvero "afferente" a tale segnale.

 

 

Lavori in regime di accordi verbali non registrati

Tale procedura è ammessa solo negli apparati ACC con l'uso della funzione ESIS o ChS/St (BCH).

 

 

Lavori eseguiti "senza alcuna formalità"

I soli lavori di riparazione di un deviatoio guasto possono avvenire "senza alcuna formalità" ovvero previi accordi verbali non registrati fra AM e DM/DCO purché:

Tale procedura non è mai applicabile in caso di guasto del blocco elettrico conta-assi.

 

 

Sostituzione periodica delle lampade dei segnali luminosi

La sostituzione periodica delle lampade dei segnali luminosi può avvenire senza particolari procedure, sia sulle linee telecomandate sia sulle linee a dirigenza locale, purché:

 

 

Lavori eseguiti in regime di modulo M.45

Per eseguire questo tipo di lavori viene utilizzato uno speciale modulo denominato M.45 che viene consegnato/trasmesso dall'AM al DM/DCO prima di cominciare i lavori per avere da questi ultimi il benestare all'inizio dei lavori stessi.

 

Nella tabella sottostante si analizza le modalità di manutenzione sui segnali (escluso negli apparati ACC). Tali lavori, se interessanti i segnali di avviso o i segnali di protezione unici o esterni o i segnali di PBI o di PBA, possono comportare o meno la messa fuori servizio del blocco elettrico come indicato di volta in volta.

 

  1. Nell'esecuzione di questo tipo di lavori si deve SEMPRE garantire il regolare funzionamento dei punti informativi SCMT e del SSC (quest'ultimo ove presente) connessi con i segnali sottoposti a manutenzione quando i segnali stessi vengono mantenuti spenti (informazione di via impedita). In caso contrario i lavori devono essere eseguiti esclusivamente in regime di interruzione di binario!
  2. In caso di lavori contemporanei al blocco elettrico, anche se non collegati ai lavori ai segnali, si veda l'apposita trattazione.

 

Segnale Stato Periodo B.ca - BEM - B.Tel.- DU BA a correnti codificate (BAcc) BA a correnti fisse (BAcf)
Avviso mantenuto a via impedita - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale di avviso viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC.

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale di avviso viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC.

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale di avviso viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC.

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

non mantenuto a via impedita di giorno
Il segnale può essere spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. (*)

Il blocco elettrico deve essere messo fuori servizio (1).

SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
di notte SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
Protezione esterno o unico mantenuto a via impedita - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

non mantenuto a via impedita di giorno
Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico deve essere messo fuori servizio (1).

SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
di notte SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
Protezione interno mantenuto a via impedita - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

non mantenuto a via impedita di giorno Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3) Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3) Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3)
di notte SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
Partenza (tutti) mantenuto a via impedita - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o non utilizzabile e che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

non mantenuto a via impedita di giorno

Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento/avvio è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3)

Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento/avvio è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3)

Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento/avvio è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3)

di notte SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
PBI mantenuto a via impedita - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

- - - -
non mantenuto a via impedita di giorno Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre se il segnale di avanzamento è utilizzabile o meno e che la eventuale lettera luminosa è spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico deve essere messo fuori servizio (1).

- - - -
di notte SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO - - - -

PBA con funzioni particolari (§)

mantenuto a via impedita - - - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

non mantenuto a via impedita di giorno - - SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
di notte - - SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
Altri PBA che non svolgono le funzioni di cui sopra mantenuto a via impedita - - - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Indicare inoltre che la eventuale lettera luminosa è regolarmente funzionante o spenta. (2) (3)

Il blocco elettrico può essere utilizzato regolarmente.

non mantenuto a via impedita di giorno - - Non esistono vincoli relativamente l'aspetto da far mantenere al segnale.
L'AM deve indicare nel mod. M.45 (colonna "altri meccanismi") anche il numero della sezione di BA interessata.
Il blocco elettrico deve essere messo fuori servizio fra le due stazioni limitrofe anche se una o entrambi sono impresenziate.
SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
di notte - - Non esistono vincoli relativamente l'aspetto da far mantenere al segnale.
L'AM deve indicare nel mod. M.45 (colonna "altri meccanismi") anche il numero della sezione di BA interessata.
Il blocco elettrico deve essere messo fuori servizio fra le due stazioni limitrofe anche se una o entrambi sono impresenziate.
SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO
Segnali di protezione propria dei PL (artt. 53/1a, 53/1b e 53bis RS) mantenuto a via impedita - -

Indicare nella colonna "annotazioni" che il segnale viene mantenuto a via impedita e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Per i segnali cui art. 53bis ovviamente questo caso non si presenta. (3)

- - - -
non mantenuto a via impedita di giorno Il segnale può essere mantenuto spento dall'AM. Indicare nella colonna annotazioni che il segnale è spento e che i lavori non interessano il SCMT/SSC. Per i segnali cui art. 53bis RS questo è l'unico sistema applicabile di giorno oltre al regime di interruzione. (3)
L'AM deve inoltre indicare nella colonna "annotazioni" la progressiva chilometrica di tutti i PL protetti dal segnale interessato ai lavori.
- - - -
di notte SOLO IN REGIME DI INTERRUZIONE DI BINARIO - - - -

 

(§):    PBA che proteggono PL o punti singolari della linea (raccordi, zone caduta massi) o PBA che fanno da avviso ai tali PBA oppure PBA che fanno da avviso a segnali di protezione di Posti di Servizio (stazioni, posti di movimento, posti di comunicazione, bivi, ecc.).

(*):    Ai treni inviati verso il segnale di avviso mantenuto spento va prescritto (formula proposta): "Segnale di avviso del segnale di protezione (ev. esterno) di ... spento da considerare ad avviso di via impedita di quest'ultimo segnale.".

(1):    Sul BEM il blocco elettrico deve essere dichiarato guasto sul binario interessato fra due stazioni limitrofe abilitate a cura del DM, in base alla tabella degli enti che hanno influenza sul blocco presente nel proprio impianto. Sul B.ca il blocco elettrico deve essere dichiarato guasto dall'AM indicandolo nella colonna "altri meccanismi" del mod. M.45. In questo caso il blocco va dichiarato guasto sul binario interessato fra le due stazioni limitrofe anche se una o entrambi sono impresenziate.

(2):    L'AM deve garantire che non si accendano indebitamente i segnali di avanzamento/avvio e le lettere luminose, inoltre deve dichiarare che i lavori non interessano il SCMT/SSC. In caso contrario i lavori devono essere eseguiti in regime di interruzione e non di mod. M.45.

(3): Nella colonna "ANNOTAZIONI" va pertanto riportato: "I lavori non interessano il SCMT/SSC. Segnale ... mantenuto a via impedita/spento, (ev.) con segnale di avanzamento/avvio utilizzabile/non utilizzabile, (ev.) con lettera luminosa "..." (P, D, A) regolarmente funzionate/spenta.". Inoltre, se il segnale di avanzamento o avvio è utilizzabile, nella colonna "PARZIALI UTILIZZAZIONI" va riportato "Segnale di avanzamento/avvio.".

 

 

Alcuni esempi

1. Emissione di mod. M.45 per lavori al segnale di protezione di una stazione posta su linea a dirigenza locale a doppio binario non banalizzata esercitata con blocco elettrico conta-assi ed attrezzata con solo SCMT

Nel tratto di linea preso in considerazione si incontrano, nell'ordine e nel senso di marcia dei treni pari:

Mod. M.45 emesso per lavori al segnale di protezione (unico) 2 s della stazione di Cerrapungi mantenuto spento (di giorno) con segnale di avanzamento utilizzabile. Il segnale non è munito di lettere luminose. La stazione limitrofa precedente è la stazione di Pinco Pallo. Fra Pinco Pallo e Cerrapungi vi è un'unica sezione di blocco.

L'AM deve:

 

L'AG di Pinco Pallo autorizzerà l'AM solo dopo aver ricevuto a sua volta l'autorizzazione dal DM della stazione di controllo (Tal Dei Tali).

In questo esempio non si fa alcun riferimento al Blocco conta-assi che, essendo il segnale mantenuto spento; dovrà essere messo fuori servizio dall'AM!!!

 

 

Lavori al BEM ed al B.ca in regime di mod. M.45

SI ricorda che i lavori devono preferibilmente essere svolti in regime di interruzione del binario di linea interessato.

Se si opta allo svolgimento dei lavori in regime di mod. M.45, sul modulo stesso deve essere indicata nella colonna "altri meccanismi" il numero della sezione di blocco interessata (B.ca) o il numero dell'istrumento di blocco interessato (BEM).

Il tratto sottoposto a lavori è delimitato:

 

I segnali aventi influenza sul blocco (segnali di avviso, di protezione unica o esterna e segnali di PBI) devono essere regolarmente funzionanti altrimenti devono essere mantenuti a via impedita o spenti (di giorno) e, in ogni caso, le eventuali lettere devono essere mantenute spente.

I lavori non devono interessare il SCMT/SSC.

Nella colonna "annotazioni" deve risultare che i lavori non interessano il SCMT/SSC nonché i segnali interessati ai lavori mantenuti a via impedita o spenti con relativa lettera spenta. Se nel tratto interessato ai lavori esistono PL con segnali di protezione propria (art. 53/1a e 53/1b RS), deve essere garantito il mantenimento a via impedita dei segnali.

Sulle linee a doppio binario il modulo va trasmesso al DCO o, sulle linee non telecomandate, va consegnato/trasmesso alla stazione che invia treni in senso di sinistra o legale sul binario interessato anche se la stazione è disabilitata (presenziata con AG/GB).

In tutti i casi sopra indicati, qualora non possa essere garantito il mantenimento a via impedita o lo spegnimento dei segnali (quando ammesso) e lo spegnimento delle eventuali lettere luminose, i lavori devono obbligatoriamente essere svolti in regime di INTERRUZIONE DI BINARIO. In tali situazioni non è pertanto ammesso l'utilizzo del mod. M.45.

 

 

Lavori al BA a correnti fisse (BAcf)

I lavori al blocco elettrico sulle linee con BAcf devono avvenire sempre IN REGIME DI INTERRUZIONE. Non è mai ammesso pertanto l'utilizzo del modulo M.45.

 

 

Lavori al BA a correnti codificate (BAcc)

SI ricorda che i lavori devono preferibilmente essere svolti in regime di interruzione del binario di linea interessato.

I lavori devono essere eseguiti mantenendo a via impedita, sia di giorno che di notte, i segnali di PBA che:

Il fatto che tali segnali vengono mantenuti a via impedita deve essere dichiarato dall'AM nella colonna "annotazioni" del mod. M.45: in mancanza di tale annotazione i lavori devono essere svolti obbligatoriamente IN REGIME DI INTERRUZIONE. Se i segnali vengono mantenuti a via impedita con lettere luminose

Se si lavora in regime di mod. M.45 su una sezione protetta da un segnale di PBA non compreso fra quelli sopra elencati, non esistono vincoli rispetto all'aspetto che potrebbe assumere tale segnale. Se il segnale viene mantenuto mantenuti a via impedita il blocco funziona regolarmente.

Se il segnale non viene mantenuto a via impedita, occorre indicare nella colonna "Altri meccanismi" anche la sezione di BA interessata ed  Il blocco va dichiarato guasto fra le due stazioni limitrofe anche se una o entrambi sono disabilitate o impresenziate.

Il modulo va trasmesso al DCO o, sulle linee a doppio binario a dirigenza locale, va consegnato/trasmesso alla stazione che invia treni in senso di sinistra o legale sul binario interessato anche se disabilitata (presenziata con AG).

 

 

 

Lavori che interessano contemporaneamente il SCMT/SSC ed enti che hanno influenza su tali sistemi

Per "enti che hanno influenza su tali sistemi" si intendono i segnali.

In caso di lavori ai segnali in regime di mod. M.45 (quando ammesso), se vi è la contemporanea necessità di provvedere a lavori al SCMT/SSC oppure quando tali sistemi non garantiscono la trasmissione dell'informazione di "via impedita" del relativo segnale mantenuto a via impedita o spento, i lavori devono essere sempre eseguiti in regime di INTERRUZIONE del binario interessato. Nelle tratte attrezzate sia con SCMT che con SSC, entrambi i sistemi devono garantire la trasmissione dell'informazione di via impedita altrimenti si deve interrompere il binario ove si svolgono i lavori.

 

 

Lavori alle sole apparecchiature del SCMT e/o del SSC

I lavori che interessano esclusivamente le apparecchiature del SCMT (encoder, punti informativi, ecc.) e/o del SCC (tag, ecc.) devono essere eseguiti in regime di interruzione.

Solo qualora tali lavori debbano necessariamente essere eseguiti durante la circolazione dei treni allora:

 

a) Lavori a punti informativi di segnale:

I lavori devono essere eseguiti previo avviso, da parte dell'AM al DM/DCO, con mod. M.40 o con dispaccio. Esempio: "SCMT e/o SSC da escludere in corrispondenza del segnale ... (protezione/partenza di ..., PBA/PBI n° ..., ecc.) dalle ore ... e presumibilmente fino alle ore ... .).

Sulle linee non telecomandate il DM, prima di autorizzare l'inizio dei lavori, deve avvisare il collega della stazione limitrofa al tratto interessato abilitata.

I treni devono essere avvisati, esclusivamente a cura della stazione limitrofa al tratto interessato ai lavori, con la prescrizione: "Escludete SCMT e/o SSC in corrispondenza del segnale di protezione di ..., di partenza di ..., del PBI n° ..., del PBA n° ..., ecc.".

I segnali ed il blocco elettrico devono ritenersi regolarmente utilizzabili.

Al termine dei lavori l'AM ne darà comunicazione (M.40 o dispaccio) al DM/DCO. Sulle linee non telecomandate, il DM avviserà a sua volta il collega della stazione limitrofa e verranno cessate le prescrizioni ai treni.

 

b) Lavori a punti informativi NON di segnale

I lavori devono essere eseguiti in regime di interruzione se influenzano la protezione della marcia del treno, in caso contrario possono essere eseguiti solo previi accordi verbali non registrati fra AM e DM/DCO.

 

 

Lavori straordinari al segnalamento e/o al SCMT/SSC

Solo in caso di guasti gravi o di lavori di elevata complessità tempestivamente programmati, l'AM può ordinare l'esclusione del SCMT/SSC su un'intera tratta fra due posti di servizio o all'interno di un posto di servizio.

In questo caso il DM/DCO deve essere avvisato con M.40 o dispaccio: "SCMT/SSC da escludere da ... (posto di servizio o segnale di un posto di servizio) a ... (posto di servizio limitrofo o altro segnale dello stesso posto di servizio) dalle ore ... e presumibilmente fino alle ore ... ".

Sulle linee non telecomandate il DM deve darne immediatamente avviso al DM della/e stazione/i limitrofa/e al tratto interessato ai lavori.

I treni devono essere avvisati con la prescrizione: "Escludete SCMT/SSC da ... a ...". In caso di esclusione interessante il tratto di linea fra due posti di servizio, con ciò si intende: prima del segnale di partenza del primo posto di servizio fino a dopo il segnale di protezione del secondo posto di servizio.

Al termine dei lavori l'AM ne darà comunicazione (M.40 o dispaccio) al DM/DCO. Sulle linee non telecomandate, il DM avviserà a sua volta il collega della stazione limitrofa e verranno cessate le prescrizioni ai treni.

 

 

Lavori ai segnali su linee non attrezzate con SCMT e/o SSC - Lavori a segnali eccezionalmente non attrezzati, anche temporaneamente, con protezione SCMT e/o SSC.

I lavori ai segnali (avviso, protezione, partenza, PBI, PBA, protezione propria PL con o senza barriere, ecc.) possono essere eseguiti in regime di mod. 45 solo se i segnali interessati vengono mantenuti esclusivamente a via impedita, con segnali di avanzamento e/o avvio utilizzabili e le eventuali lettere luminose regolarmente funzionanti. In caso contrario devono essere eseguiti in regime di interruzione!

Quanto sopra vale anche in caso di lavori a segnali eccezionalmente non attrezzati, anche in via temporanea, con PI di SCMT e/o SSC in un tratto di linea attrezzato.

 

 

Lavori al blocco elettrico su linee non attrezzate con SCMT e/o SSC

I lavori al blocco elettrico devono essere eseguiti solo mantenendo i segnali interessati a via impedita (con eventuali lettere luminose spente, ecc.). In caso contrario devono essere eseguiti in regime di interruzione.