I segnali per le manovre

I contenuti della pagina sono aggiornati al 03.07.2016.

 I segnali per le manovre si possono suddividere in:

 

Segnali bassi

I segnali bassi sono posti normalmente alla sinistra del binario e possono essere di tipo luminoso o, in alcuni impianti, ancora di tipo meccanico girevole.

In determinati casi, essi valgono anche per i treni in partenza, ad esempio per i treni che partono da binari con segnale di partenza "comune". Tali treni devono rispettare anche il segnale basso posto alla fine del binario.

 

Segnali bassi luminosi

I segnali luminosi sono costituiti da tre lampade a luce bianca posti su uno schermo nero a forma triangolare.

 

Il segnale ordina l'arresto della manovra quando sono accese le due luci orizzontali mentre ne permette il passaggio quando sono accese le due luci verticali.

 

Segnali bassi meccanici

I segnali di tipo meccanico (bassi) sono costituiti da fanali girevoli che hanno due facce, disposte ad angolo retto fra loro, dipinte l'una a strisce diagonali di colore bianco e nero alternate e l'altra in bianco con filettatura di colore nero.

A queste due facce corrispondono di notte, rispettivamente, una luce violetta ed una luce bianca lattea.

 

La faccia a strisce diagonali bianche e nere con luce violetta ordina alla manovra di arrestarsi prima del segnale.

La faccia bianca con luce bianca autorizza la manovra a proseguire fino al prossimo segnale basso o binario tronco o punto determinato.

 

Segnali bassi posti a destra del binario

I segnali bassi di manovra possono essere posti a destra del binario. Tali segnali sono evidenziati con una freccia a sinistra.

 

 

 

Segnali alti

In alcune stazioni principali, ad esempio a Milano C.le, le manovre possono essere regolati anche con "segnali alti di manovra", piazzati su apposito palo o sui pali dei segnali di 1ª categoria dei segnali.

Tali segnali sono a forma esagonale con schermo nero e presente delle strisce luminose bianche che, a seconda del loro orientamento o dell'eventuale lampeggio, danno indicazioni ai movimenti di manovra che percorrono istradamenti particolarmente estesi..

Tali segnali non hanno significato per i treni.

I movimenti comandati dai segnali alti di manovra non richiedono l'osservanza delle indicazioni fornite dai segnali bassi posti sul percorso, salvo quanto specificato in seguito, e terminano ad un successivo segnale alto di manovra o paraurti di binario tronco o punto determinato.

 


Figura 1
Striscia luminosa orizzontale proiettante luce bianca fissa: via impedita.    Il segnale potrà essere superato se il segnale basso corrispondente è a via libera.

Figura 2
Striscia luminosa verticale proiettante luce bianca fissa: via libera.  Preavvisa inoltre un successivo segnale alto di manovra a via impedita (fig. 1) o un successivo segnale di arresto posto al paraurti di un binario tronco.

Figura 3
Due strisce luminose verticali proiettanti luce bianca fissa: via libera.  Preavvisa inoltre un successivo segnale alto di manovra a via libera (fig. 2-4).

Figura 4

Striscia luminosa orizzontale proiettante luce bianca lampeggiante: via libera in binario ingombro. La manovra è diretta verso un binario parzialmente occupato (l'ostacolo è posto comunque a distanza non inferiore a m 200 dal segnale alto di manovra).

 

Un segnale alto di manovra può essere comune a più binari di un fascio. In tale situazione la manovra può avanzare verso il segnale alto a via libera solo se il segnale basso relativo al binario da cui parte e disposto a via libera.

 

Segnali a mano dei manovratori

I movimenti di manovra vengono comandati, oltre che mediante ricetrasmittenti, con i seguenti segnali a mano fatti con la bandiera rossa (di giorno) o con il fanale a luce bianca o rossa (di notte).

Il significato di avanti o indietro è riferito ad una colonna con locomotore. "Avanti" significa movimento in avanti rispetto al locomotore. Se la manovra avviene con un locomotore senza veicoli (isolato) va stabilito preventivamente fra il macchinista ed il personale di manovra il significato di "avanti" e "indietro".

I movimenti in "avanti" vengono comandati muovendo orizzontalmente la bandiera avvolta o il fanale a luce bianca.

di giorno

di notte

 

I movimenti "indietro" vengono comandati muovendo verticalmente la bandiera avvolta o il fanale a luce bianca.

di giorno

di notte

 

L'ordine di "rallentare" viene dato esponendo la bandiera estesa ferma o il fanale a luce rossa fermo. 

di giorno

di notte

 

L'ordine di "fermare" viene dando muovendo verticalmente la bandiera estesa o il fanale a luce rossa.

di giorno

di notte

 

I segnali suddetti possono essere sussidiati dal fischio di moderata lunghezza dato con il fischietto "a trillo" o col fischio del locomotore che esegue la manovra.

 

Altri segnali interessanti le manovre

Picchetto limite delle manovre

Per indicare il punto limite della stazione ove si possono svolgere le manovre ovvero il punto protetto dal segnale di protezione della stazione, viene impiantato un picchetto limite delle manovre. Tale picchetto, costituito da un palo a bande bianche e nere orizzontali, è posto almeno 100 metri dopo il segnale di protezione.

Per il superamento di questo picchetto i manovratori devono prendere accordi con il Dirigente Movimento o con il DCO, il quale provvederà ad interrompere la circolazione di treni in linea prima di autorizzare la manovra oltre il picchetto suddetto.

 

Traversa limite di stazionamento

Nei punti di confluenza di due binari (scambi) è necessario segnalare il limite ove possono sostare dei carri per evitare lo "scontro" con veicoli provenienti dall'altro ramo del deviatoio. Questo limite è individuato sul terreno con una sbarra di legno (o cemento armato precompresso) di colore bianco detta "traversa limite"

 

Segnali di manovra per selle di lancio

Nelle selle di lancio ovvero in quegli impianti dotati di binari in pendenza (che formano un dosso) che permettono lo smistamento dei carri per "gravità", esistono dei segnali a forma esagonale con il seguente significato:

   

 

Segnali manovra per gli imbarchi delle navi traghetto

Nei punti di imbarco delle navi traghetto esiste un segnale a schermo nero ove si accendono delle lettere bianche con il seguente significato:

 

Traversa di fermata

Normalmente non possono avvenire movimenti di manovra contemporanei a movimenti di treni su binari non indipendenti (ovvero non protetti da un tronchino ed una comunicazione). In alcuni impianti l'esecuzione di tali manovre è ammessa con precauzione se esistono determinate condizioni di segnalamento.

Una delle suddette condizioni può essere la collocazione di una traversa particolare dipinta a bande bianche e nere denominata "traversa limite di fermata".  Negli binari ove è presente tale traversa il movimento di manovra, prima di procedere con cautela verso il segnale basso disposto a via impedita che protegge il movimento del treno, deve fermarsi in corrispondenza della stessa.